I nostri servizi

 

∙ Comunità terapeutica “Insieme”

971682_551509848227904_757354520_nE’ una struttura terapeutico riabilitativa residenziale destinata alla cura  delle dipendenze patologiche, in cui l’intervento è personalizzato ed articolato in una serie di proposte terapeutiche individuali o di gruppo; il programma terapeutico è articolato in fasi strutturate per accogliere utenti: 1) il cui inserimento è dettato dal criterio di tempestività, ovvero dall’esigenza di inserire nei tempi più brevi possibili o immediatamente una persona per la quale siano necessarie contenimento, protezione, osservazione terapeutica e diagnosi effettuate in ambiente di tutela, al fine della individuazione del suo più idoneo percorso terapeutico riabilitativo;2) che intendono svolgere il programma di recupero e riabilitativo; e’ una struttura terapeutico riabilitativa destinata a soggetti tossicodipendenti, in cui l’intervento è personalizzato ed articolato in una serie di proposte terapeutiche individuali e di gruppo.3) che hanno terminato la fase di recupero e riabilitativa necessitano pertanto di accompagnamento durante la loro fase di inserimento sociale e lavorativo attraverso attività sociali e formativo lavorative nelle botteghe artigiane gestite dall’Associazione Insieme o in aziende presenti sul territorio.Tale fase potrà essere realizzata anche attraverso l’auto gestione di un appartamento.La comunità ha una capacità recettiva di 40, di cui 30 posti in regime residenziale ( 20 maschi e 10  femmine) e 10 in regime semi-residenziale.

∙ Comunità femminile “Le Betulle”

struttura La comunità accoglie donne con problematiche di dipendenze patologiche, mettendo a disposizione, una casa al femminile (con 10 posti) appositamente predisposta per creare un ambiente accogliente di tipo familiare.

∙ Casa dei Diritti

12240969_535161036639360_7535824679547692047_o

La Casa dei Diritti  nasce il 20 novembre 2015, Giornata Universale dei Diritti dei bambini, nell’ambito delle attività di Picerno Città Sociale, centro polifunzionale integrato dell’associazione Insieme onlus. È ubicata in Picerno, in v.le Gramsci, 1.

La Casa dei Diritti è un “laboratorio civile” sui diritti che tiene insieme servizi tradizionali e nuove offerte, che ha l’obiettivo di produrre un potente e naturale desiderio di condivisione e confronto valoriale. Si ritrovano in Casa dei Diritti coloro che si riconoscono nella tutela dei diritti umani per proporre e scambiare contenuti.

La Casa dei Diritti comprende un’attività diretta al pubblico che si articola in sportelli e percorsi formativi e di riflessioni.

Gli sportelli sono attività di consulenza e supporto gratuito ai cittadini: sportello ascolto psicologico, sportello ascolto sulle dipendenze, sportello legale. E’ possibile prendere appuntamento telefonando ai numeri indicati sul sito.

Tra i servizi anche il banco alimentare, che sostiene numerosi nuclei familiari del territorio, indicati dai Servizi Sociali, e/o indicati dalla associazione Insieme.

PROMOZIONE ED EVENTI

Per realizzare eventi che abbiano al centro il tema dei diritti civili, umani, sociali, dell’inclusione e coesione sociale, dell’antidiscriminazione e delle violenza contro particolari categorie di cittadini, sarà possibile richiedere l’utilizzo del salone dei diritti Potranno essere ospitate: conferenze, convegni, presentazione di libri, proiezioni di video, film o documentari, mostre, dibattiti, performance artistiche contenibili nello spazio. Gli oneri organizzativi e le autorizzazioni per la realizzazione dell’evento sono a carico dei richiedenti.

La richiesta avviene tramite una mail al seguente indirizzo e-mail:  potenzacittasociale@gmail.com o contattando i seguenti numeri telefonici: 0971/601056-1800833 – cell. 338/9905806

La coordinatrice della casa dei diritti è la Dott.ssa Maria Elena Bencivenga

∙ Fattoria Sociale “Le 3 Querce”

fattoriaAttraverso tale servizio si sperimenta l’agricoltura sociale, cioè quell’insieme di attività che impiegano le risorse dell’agricoltura, dell’apicoltura e della zootecnia per promuovere azioni terapeutiche, educative, ricreative, di inclusione sociale e lavorativa, rivolto a persone con problematiche di dipendenza, diventando strumento di riappropriazione dell’individuo del proprio ruolo in società da un punto di vista professionale.

∙ Centro Sportivo Sociale “Samia”

IMG_1986 -okIl Centro Sportivo Sociale “Samia” situato all’interno di Potenza Città Sociale è composto da un campo di calcetto, pallavolo, pallacanestro, e una piccola palestra a cui è possibile accedere gratuitamente con una semplice prenotazione. Da questa primavera (2015)  sarà accessibile e accogliente per tutti. Saranno spazi a disposizione principalmente della cittadinanza e di tutti quei ragazzi che non hanno la possibilità di pagare un campetto, ad esempio, di calcetto o di pagare l’iscrizione in palestra.  Per l’Associazione Insieme il Centro Sportivo rappresenta un’ importante occasione per aprire le porte del centro al territorio. Porte già aperte su altre attività: cineforum, seminari, corsi di pizzica e tamburello e momenti ludici; porte che lasciano passare storie, risalite, angosce e successi, in una sola parola: vita vissuta.

∙ Botteghe Artigiane/Laboratori Protetti

Sono laboratori/botteghe utili a sperimentare un’attività lavorativa e formativa, ma anche laboratori di integrazione sociale. Tutti con una valenza terapeutica.

Si rivolge, in particolare, a soggetti con scarsa qualificazione professionale e sensibili problematiche sociali (mancanza di rete familiare, precarietà abitativa, lunga assenza dal mondo del lavoro, assenza di qualsiasi esperienza lavorativa, discontinuità al lavoro, ecc.).

Si coinvolgono nei processi produttivi soggetti “svantaggiati”, per i quali il lavoro può assolvere numerose funzioni, incarnando variegate sfumature la cui gamma parte dalla conquista delle primarie forme di autonomia personale (la cura del sé, il contatto con l’altro sulla postazione lavorativa, ecc.) fino alla piena integrazione sociale ed economica (realizzazione piena di sé, capacità di reddito collegata alla possibilità di programmazione futura).

Nei laboratori/botteghe si sperimentano attività che spesso si fermano sulla soglia di una formazione professionale di primo livello, o su esperienze pre-lavorative o ergoterapeutiche. Le attività vengono realizzate in differenti tipologie produttive:

Laboratorio del restauro

e

Laboratorio del cuoio

74

Laboratorio serra

IMG_5124

Laboratorio di cucina

10294396_694782623900625_274632387892983839_n

Laboratorio di bigiotteria

396521_325394037506154_850668167_n

Laboratorio musicale

i-tamburi (1)

Laboratorio di musicoterapia

10369137_702840836428137_2455122272687008663_n

Laboratorio teatrale

10450927_713989938646560_8485689411643907976_n

Laboratorio informatico

CIMG1681

Laboratorio sportivo

sport

La bottega sociale

88

La bottega degli intrecci sociali

modello leila Le diverse finalità perseguibili attraverso l’attività lavorativa possono compendiarsi in tre diversi livelli in funzione dell’obiettivo che ci si pone e cioè: l’ergoterapia : uno strumento a valenza squisitamente terapeutica che viene utilizzato al fine di ricostruire la personalità del soggetto in stato di difficoltà; il lavoro protetto: ha, invece, lo scopo di abituare la persona all’attività lavorativa; il lavoro produttivo: mira alla sussistenza ed alla realizzazione dell’individuo.

I laboratori/botteghe hanno una funzione di laboratori protetti e nell’ambito dello svantaggio sociale, auspicando l’innesco di percorsi capaci di agevolare il passaggio tra un livello di lavoro protetto e l’area del lavoro produttivo, i periodi di permanenza, nei laboratori (ma anche nelle botteghe artigiane o in aziende presenti sul territorio), sono disciplinati dai tirocini formativi e lavorativi, che costituiscono una metodologia di integrazione che già da anni trova applicazione e che oggi è disciplinata dalla Legge 196/97 e con D.M. 142/98.

∙ Il nostro giornale “Via del Sociale”

via-del-sociale-n1    giornalino-n2   ass_ins_lay_n_3_fb-1   copertina-giornale4    copertina_rivista_via_del_sociale_n5 (1)    via_del_sociale_n6    miniatura_giornalino_n7

I Tamburi dei Briganti

∙ Centro Formazione e Orientamento

FORMAZIONELe attività di Formazione sono rivolte sia verso i propri utenti, per facilitare l’ingresso nel mercato dopo la riabilitazione, sia verso i propri dipendenti per incrementare il livello professionale e la qualità dei servizi, sia verso l’esterno per rispondere a specifici fabbisogni formativi del territorio. Le attività di Orientamento sono  mirate a permettere alle persone che vi si rivolgono  di riconoscere e sviluppare le proprie attitudini, capacità e competenze. Metodologicamente lo intendiamo  come un processo continuo ed articolato, che inizia fin dalla fase di recupero e reinserimento sociale,  finalizzato a mettere il singolo nella condizione di operare scelte consapevoli al fine di esercitare un controllo sulla propria vita e di realizzarsi positivamente ed efficacemente a livello personale, sociale e professionale.

∙ Ambulatorio Sociale Psicoterapia

∙ Centro di counseling “Koine”

E’ un servizio che realizza interventi di: informazione, counseling, valutazione, ricerca, presa in carico e progettazione in favore di persone singole, di coppie, di famiglie, di gruppi, per la prevenzione, il sostegno e il recupero di situazioni di disagio.          

∙ Servizio Inserimento Lavorativo

INSERIMENTO-LAVO E’ un servizio finalizzato alla costruzione di percorsi personalizzati con l’obiettivo di garantire orientamento ed accompagnamento durante la fase di reinserimento sociale e lavorativo di disagiati, tossicodipendenti ed alcolisti, minori dell’area penale, utenti dei servizi sociale, ecc… Il servizio si avvale anche di un supporto psicologico per gli eventuali aspetti terapeutici, attraverso la realizzazione di programmi di formazione ed avviamento al lavoro tramite l’inserimento in contesti a valenza ergoterapia o realtà aziendali del territorio nell’ambito di accordi predefiniti.E’ gestito da operatori professionalizzati nel settore della mediazione lavorativa (“Operatori dell’Inserimento Lavorativo”), con il supporto di figure specialistiche laddove necessarie, in riferimento alla situazione individuale dell’utente.

∙ Centro di Prevenzione Territoriale

10308414_695963163782571_7484750545987077259_n

Cooperativa Sociale L’Aquilone Insieme

Centro Gioco Azzardo Patologico

GIOCO AZZARDOAttraverso colloqui individuali, di coppia e familiari, gruppi terapeutici e dove necessario brevi esperienze residenziali, si tendono a migliorare le competenze emotive e relazionali e a smontare i meccanismi di compensazione offerti dal gioco compulsivo.

 

EQUIPE


MARIAELENA BENCIVENGA

MARIAELENA BENCIVENGA

Presidente
DOMENICO MAGGI

DOMENICO MAGGI

Direttore C.P.I.
ANGELA BARAGLIA

ANGELA BARAGLIA

Operatore
CARMEN FUSCO

CARMEN FUSCO

Vice Direttore
DOMENICO MAROSCIA

DOMENICO MAROSCIA

Medico Chirurgo
MARIA LUCIA NOLE'

MARIA LUCIA NOLE'

Psicologa
PIERO GAROFOLI

PIERO GAROFOLI

Operatore
GIANLUCA GUIDA

GIANLUCA GUIDA

Operatore
SABATO ALVINO

SABATO ALVINO

Psicologo
AMEDEO SALVIA

AMEDEO SALVIA

Operatore
VINCENZO MARTINELLI

VINCENZO MARTINELLI

Presidente C.T.S.
FABRIZIO CERBASI

FABRIZIO CERBASI

Psicologo
DORA ROSA NAPPI

DORA ROSA NAPPI

Cuoca
LETIZIA TOMASIELLO

LETIZIA TOMASIELLO

Sociologa
GIOVANNI PICCINOCCHI

GIOVANNI PICCINOCCHI

Operatore
VINCENZO PIGNONE

VINCENZO PIGNONE

Operatore
FLAVIA SALVIA

FLAVIA SALVIA

Resp. Amministrazione
ANDREA BARRA

ANDREA BARRA

Psichiatra
FRANCESCA LUCIBELLO

FRANCESCA LUCIBELLO

Psicologa
LETIZIA MARTINELLI

LETIZIA MARTINELLI

Resp. Segretaria
Indirizzo:
viale del basento, 102
85100 Potenza (PZ)
Telefono:
0971.601056 – 0971.1800833
Fax:
0971.506444
Cellulare:
338.9905806
logo_completo



Powered by Warp Theme Framework