Alcover

Alcover_17,5_-_Gamma-Hydroxybutyric_acid

Il Ghb è un farmaco ma anche una sostanza che si trova normalmente nell’organismo umano. La funzione del Ghb naturalmente presente nell’organismo umano non è chiara. Come farmaco fu sintetizzato per la prima volta dal dottor H. Laborit. Il farmaco è stato usato per la cura della depressione, come anestetico generale e nel trattamento dell’insonnia. In Italia sotto il nome di Alcover è utilizzato nel trattamento dell’alcolismo. Il ghb (Alcover) è un farmaco che determina una riduzione del craving da alcol (condizione nella quale l’alcolista presenta delle ricadute nonostante i suoi fermi propositi di rimanere astinente ), in quanto ne riproduce gli stessi effetti “gratificanti” diminuendo così anche la frequenza degli episodi di ricaduta. Durante il periodo di trattamento è possibile l’insorgenza di craving per il farmaco stesso e conseguente abuso del farmaco. Le ricerche sul meccanismo d’azione del ghb hanno suggerito che il farmaco riproduce nel cervello quegli stessi effetti per cui l’alcol è desiderato dall’alcolista: l’effetto euforizzante, ansiolitico, antidepressivo. Gli studi suggeriscono che il ghb costituisce per l’alcolista qualcosa di analogo a ciò che il metadone rappresenta per l’eroinomane. Il Ghb si presenta in forma liquida insapore e dall’odore pungente, agisce inibendo il rilascio di dopamina e stimola il rilascio di neurosteroidi che hanno effetto sedativo. Il gbh è pertanto un farmaco che determina abuso, producendo una dipendenza fisica e una forma di sindrome d’astinenza. Per tutti questi motivi, oggi, solo in Europa, ma non negli USA, questo farmaco è approvato per l’astinenza alcolica. A maggior ragione l’ assunzione e il programma di trattamento deve essere svolto solo sotto stretto controllo medico. Se poi parliamo più in generale ci corre l’obbligo di far notare che il gbh è diventato famoso dagli anni ’90 prima negli USA poi in Europa con il termine di ” ectasy  liquida” e “droga dello stupro”. Dopo la sua assunzione si ha una sensazione di benessere, rilassatezza, aumento della sensazione tattile, spigliatezza, euforia, favorisce la facilità di socializzare ed anche un aumento del desiderio sessuale. Negli uomini è diffuso soprattutto perché aumenta il mantenimento dell’erezione maschile. Il nome di “droga dello stupro” deriva proprio dalla facilità con cui essa può venire somministrata senza che la vittima se ne accorga. I malintenzionati, solitamente la diluiscono in bevande alcoliche, sfruttando il fatto che non ha sapore, nè odore, per poi approfittare del momentaneo indebolimento della donna presa di mira.

Cosa ti potrebbe succedere

L’effetto del Ghb può durare da 1 a 3 ore circa. Può, inoltre, indurre nausea, vertigini, sonnolenza disturbi della vista, respiro affannoso, amnesia ed incoscienza. Il giorno dopo l’assunzione si può avere una parziale o totale perdita di memoria riguardo a ciò che è accaduto sotto effetto della sostanza. Il Ghb è una sostanza che induce dipendenza fisica e psicologica. In caso di trattamento farmacologico o uso continuativo la brusca interruzione dell’assunzione provoca una grave sindrome di astinenza che può durare da 2 a circa 20 giorni ed è caratterizzata da allucinazioni, insonnia, ansietà, tremori, sudorazione, irascibilità, dolori intercostali e rigidezza, dolori ai muscoli e alle ossa, sbalzi d’umore, fastidio eccessivo agli stimoli ambientali (luce e rumori).

Riduzione dei rischi 

Per la propria tutela è importante non sottovalutare la perdita di memoria parziale o totale che provoca questa sostanza. L’assunzione della sostanza in concomitanza con sostanze quali benzodiazepine, barbiturici o alcol porta ad incrementarne gli effetti sedativi rendendoli più incontrollabili fino a poter arrivare a morte per soffocamento e per crisi respiratoria.

 

Lascia un commento

*

EQUIPE


MARIAELENA BENCIVENGA

MARIAELENA BENCIVENGA

Presidente
DOMENICO MAGGI

DOMENICO MAGGI

Direttore C.P.I.
ANGELA BARAGLIA

ANGELA BARAGLIA

Operatore
CARMEN FUSCO

CARMEN FUSCO

Vice Direttore
DOMENICO MAROSCIA

DOMENICO MAROSCIA

Medico Chirurgo
MARIA LUCIA NOLE'

MARIA LUCIA NOLE'

Psicologa
PIERO GAROFOLI

PIERO GAROFOLI

Operatore
GIANLUCA GUIDA

GIANLUCA GUIDA

Operatore
SABATO ALVINO

SABATO ALVINO

Psicologo
AMEDEO SALVIA

AMEDEO SALVIA

Operatore
VINCENZO MARTINELLI

VINCENZO MARTINELLI

Presidente C.T.S.
FABRIZIO CERBASI

FABRIZIO CERBASI

Psicologo
DORA ROSA NAPPI

DORA ROSA NAPPI

Cuoca
LETIZIA TOMASIELLO

LETIZIA TOMASIELLO

Sociologa
GIOVANNI PICCINOCCHI

GIOVANNI PICCINOCCHI

Operatore
VINCENZO PIGNONE

VINCENZO PIGNONE

Operatore
FLAVIA SALVIA

FLAVIA SALVIA

Resp. Amministrazione
ANDREA BARRA

ANDREA BARRA

Psichiatra
FRANCESCA LUCIBELLO

FRANCESCA LUCIBELLO

Psicologa
LETIZIA MARTINELLI

LETIZIA MARTINELLI

Resp. Segretaria
FELICIANA FARENGA

FELICIANA FARENGA

Educatore
LAURA LA TORRE

LAURA LA TORRE

Operatore
Indirizzo:
viale del basento, 102
85100 Potenza (PZ)
Telefono:
0971.601056 – 0971.1800833
Fax:
0971.506444
Cellulare:
338.9905806
logo_completo



Powered by Warp Theme Framework